Linux è un sistema operativo ricco e completo. Al suo interno, per default, sono installati una quantità di moduli software già pronti per attivare le funzionalità più diverse, tra le quali molte di tipo server.

Mediamente, gli utilizzatori di PC usano non più del 25-30% delle potenzialità d’uso che offre il sistema operativo che hanno installato, e questo vale sia per chi fa un uso specializzato del proprio PC, come per chi ne fa un uso generico. Quindi è bene ricordare che il nostro sistema operativo può fare molto ma molto di più di quello che normalmente gli facciamo fare.

In Linux Mint “Cinnamon” (la versione di Linux che io installo di preferenza), si trovano già presenti i moduli per la condivisione via Samba (versione client), per la connessione criptata sicura SSH (versione client) e per consentire l’accesso in Desktop Remoto (il modulo “vino” che è un server VNC). In pochi secondi si possono installare le versioni server di Samba e SSH, trasformando il proprio PC in un server di condivisione files su rete locale, oppure in un NAS/Personal Cloud al quale accedere in modalità sicura da remoto, attraverso Internet, da qualsiasi parte del mondo. Tutto questo con pochi clic ed alcune semplici modifiche ai files di configurazione di Linux. Inoltre, Linux Mint è già dotato per default di un ottimo Firewall, indispensabile per la protezione del sistema, specialmente nel caso dell’attivazione delle connessioni remote.

Per la connessione in Desktop Remoto ai sistemi Linux si può utilizzare l’ottimo Remmina, completamente gratuito, al posto di TeamViewer, che è un eccellente software di connessione in Desktop Remoto ma è gratuito solo per l’uso personale, mentre per l’uso commerciale richiede l’acquisto di una costosa licenza. Remmina è in grado di collegarsi in Desktop Remoto non solo ai sistemi Linux ma anche a quelli basati su Windows o Apple macOS.

In Linux, insomma, come negli altri maggiori sistemi operativi, c’è molto più di quanto appaia ad un primo sguardo. Questa ricchezza di strumentazione interna, in aggiunta alla sua grande flessibilità, lo rende una piattaforma eccellente per sviluppare le più diverse soluzioni IT, calibrate su particolari esigenze di lavoro.

Indico qui alcuni esempi di Soluzioni Personalizzate basate su Linux, esposte senza entrare in eccessivi dettagli tecnici.